28.4.05

Colza fai?

Mi vedo costretto a segnalare qualcosa di veramente disgustoso. Un reato vero e proprio perpetrato ai danni non solo del governo, ma anche dell'ecosistema! Da mesi infatti, silenti, molti individui che definire malfattori è fare poco utilizzano olio di colza (da 0,50 euro al litro di media) al posto del classico gasolio (circa 1,20 euro al litro) nei loro motori.

Non solo questa gente evade il fisco, ma cosa ancora peggiore NON INQUINA l'ambiente! Ma riuscite a immaginare un mondo simile? Macchine che non inquinano, niente più domeniche a piedi, portafogli un po' più pieni... Insomma, si sta cercando di sovvertire il mondo, come al solito.

Inutile aggiungere che quasi sicuramente l'ideatore di questo piano è il solito comunista barba e capelli lunghi, maglietta cheguevara e spinelli a gogo.

Tra i vari siti e forum nei quali si parla di tutto ciò, mi permetto di segnalarvi questo qui: http://forum.autovelox.info/topic.asp?TOPIC_ID=2415

4 Commenti:

Anonymous Anonimo ha detto...

Caro Matteo,

Attento, mi sa che anche tu sei caduto nel vortice della colza....
L'argomento è molto discusso in parecchi forum a sfondo automobilistico, e di fregnacce se ne sentono a gogò.
L'olio di colza da 0,5 €/litro è quello da supermercato (per friggere per intenderci) e NON può essere utilizzato nei motori automobilistici (a maggior ragione nei moderni common rail o iniettore-pompa VW), pena:
1) gelificazione del carburante nel serbatoio (faresti prima a fare il pieno con la maionese...)
2) danni per migliaia di euro all'impianto di iniezione.
L'olio di colza utilizzato all'estero (che fa da base al famoso biodiesel) viene, prima di essere utilizzato, sottoposto al processo di esterificazione, processo al quale l'olio per friggere non viene sottoposto.

Da un Test pubblicato su 4Ruote di Maggio inoltre si fa vedere come aumentano i consumi, mentre il minore inquinamento si limita ad una minore fumosità. Altri dati su emissioni inquinanti non ce ne sono.

Fammi un favore, se ti riesce e non ti porta via molto tempo: pubblica anche questa piccola precisazione, perchè ci sono in giro parecchi creduloni (o gente che grida al complotto internazionale) che rischiano di rimetterci fior di Euro in nuovi impienti di iniezione per i loro bei Diesel common rail...

Ciao
Davide Chiavinato

10:13 AM  
Blogger matteo@cinico.net ha detto...

Ciao Davide,
il tuo commento lo lascio qui in chiaro, così lo possono leggere tutti. Lungi da me censurare qualsiasi parere, punto di vista o test effettuato.

Anzi, ben vengano discussioni in merito.

matteo

12:56 PM  
Anonymous Anonimo ha detto...

quando mi dissero di sta cosa io dissi "ma è impossibile..." e di fatti lo è!
...cioè, almeno non con olio da supermercato!

9:27 PM  
Blogger Bricke ha detto...

Sto catalogando tutti i siti che parlano dell'olio di colza come carburante:
http://www.bricke.net/blog/2005/03/colza-e-biodiesel.html

12:04 PM  

Posta un commento

<< Home