11.6.06

Docce chiare, docce scure

Cosa sta succedendo? Una volta mettevano le donne nude in qualsiasi pubblicità. Un rasoio? Donna nuda. Del sigillante al silicone? Donna nuda. Tonno in scatola? Donna nuda. Donna nuda e pubblicità. Certo, era una cosa deplorevole, una mercificazione del gentil sesso, l'ennesima esternazione del maschilismo mai defunto, un manifesto della donna oggetto (eccetera, sfumando).

Ma sempre meglio di questa invasione di stitiche! MA BASTA! La Marcuzzi non caga per secoli, si droga di yogurt, poi ogni volta che sto pranzando o cenando me la trovo in televisione a raccontarmi che finalmente si è scaricata, glielo dice a delle amiche, cagano anche loro... Natalia Estrada ci fa sapere che combatte la ritenzione idrica con un ottimo prodotto. Eh, prima non pisciava più, ma adesso è una fontana. E olè!
E la Chiabotto è pulita dentro e bella fuori, ché piscia alla grande, anzi fa plin plin. Altro spot, altra corsa. Due belle figliole si parlano... e si stanno raccontando come sistemare lo stomaco, come rimettere in moto la forza cagatriche che nelle donne, si sa, non sempre ha gli impeti maschili. Ma fatti questi corn flakes mattutini con dentro le fibre e il fluido della cagarella e vedrai che spettacolo, deiezioni a non finire... Dici davvero? Provo subito, perché da alcune settimane...

Un tempo vedevo la Marcuzzi e me la immaginavo nuda, memore di calendari e servizi su riviste patinate, adesso me la vedo seduta sul water con i denti stretti e le vene del collo tirate mentre caga di gusto dopo un secolo di astinenza.

Quando proprio va bene, hanno un fastidioso prurito vaginale. O si pisciano addosso.

4 Commenti:

Blogger BloggoIntestinale ha detto...

Io berrei l'urina della Mrcuzzi per sentirmi pulito dentro.

4:59 PM  
Anonymous no, ma... ridoo ha detto...

sarò pirla, ma non capisco il titolo........
o magari sei pirla tu e il titolo non centra un cazzo.
o magari è il titolo ad essere pirla.

via col televoto

12:44 PM  
Anonymous Anonimo ha detto...

Il titolo credo si riferisca a pratiche sessuali di un certo tipo, come quelle descritte in una canzone di Elio e le storie tese che dice, tra l'altro "Docce chiare docce scure (...)".
Consiste nel farsi pisciare o cagare addosso, per trarne beneficio sessuale, più o meno.

1:37 PM  
Anonymous Anonimo ha detto...

Mi hai fatto pisciare addosso.

6:03 PM  

Posta un commento

<< Home